Metrocittà Firenze, Comune di Firenze, Comune di Roma, Comune di Milano e la Società Aer di Pontassieve donano quattro impianti alla popolazione ucraina

Generatori di corrente per l'Ucrania da sx Leonardo Ermini, Massimo Barzagli, Monica Marini, Sara Funaro, Massimiliano Fratini

Terminate le procedure autorizzative sono partiti ieri,  mercoledì 5 aprile, alla volta di Odessa camion della Protezione Civile della Città Metropolitana di Firenze con a bordo quattro generatori da 300 Kw donati dal Comune di Roma, il Comune di Milano, Comune e Città Metropolitana di Firenze nell'ambito di una iniziativa delle Eurocities. Il generatore di Firenze deriva da una donazione di AER, Società di Servizi Ambientali dei comuni di Dicomano, Londa, Pelago, Pontassieve, Reggello, Rufina e San Godenzo.  La spedizione è avvenuta per il tramite del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile e del Sistema Unionale di Protezione civile. Presenti alla partenza il consigliere delegato alla Protezione civile Massimo Fratini, l'assessora al Welfare del Comune di Firenze Sara Funaro e la Sindaco di Pontassieve Monica Marini, consigliera delegata della Metrocittà e socio di maggioranza di AER ."E' un gesto importante - ha spiegato il Sindaco Nardella - che si inserisce nel quadro delle iniziative sostenute dal Parlamento Europeo e dell'associazione Eurocities che riunisce più 250 città europee. Si tratta di generatori molto potenti che possono fornire energia anche a un piccolo ospedale o a una scuola".Come noto, le linee elettriche sono diventate obiettivi bellici e le forniture sono difficili. L’iniziativa si sviluppa nell’ambito delle attività di supporto solidale svolte dal Network Eurocities nei confronti del popolo ucraino che, sullo specifico tema dei generatori elettrici, hanno nel Servizio di Protezione Civile della Città Metropolitana di Firenze l’Hub nazionale di raccolta dei beni.

(fonte: MET - Città Metropolitana Firenze)