La società A.E.R. Ambiente Energia Risorse Spa, titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito, informa che tale sito web non utilizza cookie di profilazione per comunicazioni commerciali basate sulle preferenze espresse. Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa

Vedi informativa cookies

Non hai accettato i cookie. Questa decisione può essere cambiata.

Hai accettato i cookie sul tuo computer. La decisione può essere cambiata.

AER Spa: quattro i comuni sopra la soglia del 65%

Incisa, Pontassieve, Rufina e Londa non dovranno pagare la maggiorazione del 20% dell'Ecotassa per l'anno 2013.

Sono 4 i comuni che anche per il 2014 non dovranno pagare la maggiorazione del 20% sull'Ecotassa regionale per il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti. AER Spa conferma il dato fornito ad ARRR (Agenzia regionale recupero risorse), pubblicato anche sul sito www.aerweb.it e in precedenza già comunicato a mezzo stampa, secondo cui i comuni di Incisa, Pontassieve, Rufina e Londa hanno ottenuto la Certificazione dell'efficienza della raccolta differenziata dei rifiuti urbani relativa all'anno 2012 finalizzata al pagamento del tributo in discarica, raggiungendo la soglia del 65% nella raccolta differenziata dei rifiuti. Al momento sono in corso accertamenti con gli enti di competenza per verificare quanto riscontrato nella pubblicazione del BURT (Bollettino Ufficiale delle Regione Toscana) del 9 ottobre scorso, cui seguirà decreto di rettifica regionale.
I 4 comuni in cui AER Spa effettua il servizio di igiene urbana, infatti, hanno chiuso lo scorso anno con le seguenti percentuali: Incisa in Val d'Arno con l'83,12% (adesso oltre l'84%), Rufina al 65,54% (nel 2013 ha superato il 71%), Pontassieve con il 65,62% (adesso al 69%) e Londa 65,70% (media del 2013 al 71%).
Ricordiamo che l'Ecotassa è un tributo regionale previsto per il deposito di rifiuti in discarica, stabilito dalla Legge regionale n.60 del luglio 1996, ed in questo caso entra in vigore a partire dal terzo trimestre del 2013. Questa legge rimodula la tassazione regionale con l'obiettivo di agevolare la raccolta differenziata, ridurre la produzione di rifiuti e sensibilizzare i cittadini nei confronti dell'ambiente. L'ecotassa viene pagata in base alla percentuale di raccolta differenziata raggiunta e la produzione di rifiuti pro capite (kg per abitanti all'anno).
Tra i comuni serviti da AER Spa dove invece, è necessario incrementare ancora l'impegno di tutti, Azienda, Amministrazioni e cittadini ci sono: Pelago, Rignano sull'Arno, Dicomano, Reggello e Figline Valdarno, San Godenzo.
«E' importante, a questo punto, consolidare i risultati attestati con le Certificazioni di ARRR, nei comuni che hanno superato la soglia del 65% nelle percentuali di raccolta, ma dobbiamo anche lavorare per incrementare le raccolte negli altri Comuni serviti dalla nostra Azienda – questo il commento del Presidente di AER Spa, Silvano Longini -. Sono necessarie attenzione, campagne informative, azioni quotidiane grandi e piccole, da parte nostra ma anche di ogni singolo cittadino. Noi dobbiamo dare il buon esempio, visto che abbiamo il compito di "insegnare" a 93.000 abitanti come effettuare correttamente la raccolta differenziata, ma non ci riusciremo al meglio senza l'aiuto di ogni cittadino

 

In rassegna stampa si segnalano:
- Firenze on line
- Firenze on line, seconda uscita
- Sieve notizie
- MET
- La Nazione, 24.10.2013
- Corriere Fiorentino, 24.10.2013
- Gonews