La società A.E.R. Ambiente Energia Risorse Spa, titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito, informa che tale sito web non utilizza cookie di profilazione per comunicazioni commerciali basate sulle preferenze espresse. Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa

Vedi informativa cookies

Non hai accettato i cookie. Questa decisione può essere cambiata.

Hai accettato i cookie sul tuo computer. La decisione può essere cambiata.

Pelago: avanti il progetto di attivazione delle calotte

Da ottobre nuovo sistema di conferimento e raccolta separata del vetro dal multi-materiale.

Prosegue con le frazioni di Borselli e Diacceto la campagna informativa di AER Spa per l'introduzione del nuovo sistema di raccolta dei rifiuti non differenziati con chiavetta elettronica (E-gate).
A partire dal prossimo 23 settembre gli utenti residenti nelle aree interessate verranno contattati da personale di AER Spa incaricato della consegna del materiale informativo, introduttivo al servizio, e del kit per effettuare una corretta raccolta differenziata dei rifiuti. Ogni utenza riceverà una chiavetta per aprire la calotta, sacchetti semi-rigidi di juta per la raccolta di vetro, multi-materiale leggero e carta, e un bidoncino areato marrone per raccogliere i rifiuti organici.
«Si procede, come da progetto, con il servizio di raccolta con il metodo a calotta. Il primo step attivato nella frazione di Palaie ha dato risultati incoraggianti grazie alla collaborazione dei cittadini e ad una capillare campagna informativa. Ad oggi non si stanno verificando sul territorio interessato particolari criticità.» Questo il primo commento dell'Assessore alle politiche ambientali del Comune di Pelago, Sonia Tanini Cosi, in merito alla prosecuzione del progetto.
Il nuovo sistema - che prevede per i rifiuti non differenziati la consegna di una chiavetta elettronica necessaria per aprire i cassonetti dotati di una particolare calotta con dispositivo che permette di inserire all'interno del cassonetto un sacchetto della volumetria massima di 20 lt. – già introdotto nel giugno scorso nella frazione di Palaie, viene adesso esteso sul territorio del Comune di Pelago, insieme alla raccolta separata del vetro dal multi-materiale leggero, partendo proprio da Borselli e Diacceto. Prossime attivazioni l'area di Carbonile, Massolina e Fontisterni e come tappa conclusiva il Capoluogo e le frazioni di Paterno e Raggioli. Entro fine anno, quindi, in tutto il territorio del comune di Pelago sarà necessario conferire il rifiuto non differenziato nei cassonetti con calotta elettronica, ad eccezione delle frazioni di San Francesco già servita dal sistema di raccolta porta a porta e quella della Consuma. Nella zona di Consuma, infatti, verranno completate le postazioni con cassonetto stradale (no calotta) di raccolta rifiuti introducendo anche la raccolta dell'organico e del vetro separata dal multi-materiale.
L'introduzione della raccolta del vetro separata dal multi-materiale leggero viene attivata per rispondere alle nuove linee di smaltimento previste da un Protocollo d'Intesa siglato tra Regione Toscana con i consorzi di filiera ed Anci Toscana che prevede la raccolta monomateriale del vetro separata dal multimateriale leggero (plastica-lattine-acciaio-tetrapak).
Gli utenti di Borselli e Diacceto, quindi, dovranno conferire separatamente, oltre all'indifferenziato in quantitativi controllati (20 lt), il vetro (contenitori, bottiglie, vasetti, barattoli, ma anche flaconi per alimenti vuoti in vetro e contenitori vuoti in vetro di profumi) in campane verdi, il multi –materiale leggero nelle campane azzurre (imballaggi in plastica come bottiglie, cellophane, piatti e bicchieri, ma anche lattine, scatolette in banda stagnata, vaschette per alimenti in polistirolo ed alluminio, contenitori per bevande ed alimenti in tetrapak) la carta e cartone in cassonetti gialli e l'organico (rifiuti alimentari, scarti di cucina, cassette di legno, piccole quantità di potature, piccoli quantitativi di trucioli..) nei cassonetti marroni.

I depliant fronte

I Depliant retro