Pontassieve: non fare la raccolta differenziata aumenta inutilmente i costi, per tutti

Via Verdi, di fronte alla Coop, via Algeri, davanti al Penny market, e di viale Diaz, davanti al magazzino comunale, nel capoluogo di Pontassieve sono le postazioni particolarmente critiche che oggi sono state analizzate da AER Spa e dove un 1/3 dei conferimenti nelle campane blu del multi-materiale risultano errate. L'iniziativa, svolta alla presenza del Sindaco del Comune di Pontassieve Marco Mairaghi, dell'Assessore all'Ambiente Leonardo Pasquini e della Polizia Municipale, è nata con lo scopo di sensibilizzare i cittadini incontrandoli direttamente durante lo svolgimento di questa semplice azione quotidiana, da momento che conferire separatamente e correttamente i rifiuti, oltre che un obbligo di legge, è un dovere che conviene a tutti.
Il Comune di Pontassieve, in tema di raccolta differenziata, è sicuramente virtuoso a livello aziendale ma anche nel panorama dell'Ato Toscana Centro dal momento che anche i recenti dati del mese di luglio hanno confermato percentuali prossime al 70%, però gli utenti non sono esenti dal commettere errori. Gli utenti delle postazioni particolarmente critiche, analizzate, conferiscono erroneamente nella campana blu del multi-materiale vetro, organico, rifiuti in plastica che non sono però imballaggio, ma anche pannolini e pannoloni, carta, uova con il proprio contenitore, zaini ed indumenti vari, cd, mattoni fino ad escrementi di animali. Insomma il panorama dei rifiuti "sbagliati" che inficiano raccolta e recupero del multi-materiale è variegato e purtroppo pesante nel senso vero del termine. Infatti, le percentuali di materiale estraneo nelle raccolte pesano in kg sul quantitativo totale raccolto e mentre materiali come la carta possono pesare in maniera relativa, un mattone, piuttosto che interi sacchetti dell'organico hanno un incidenza molto più elevata sul totale e sul risultato delle analisi effettuate da REVET, azienda che ritira il contenuto delle campane azzurre per avviare i rifiuti raccolti a recupero e riciclo.
Difficoltà degli utenti? Mancanza di attenzione nello svolgere una semplicissima azione quotidiana? L'azione di oggi ha permesso ad AER Spa e all'Amministrazione comunale di verificare in diretta e far partecipare i cittadini alla dimostrazione, rispondere a domande e quesiti, oltre a compilare verbali che diventeranno multe.
AER Spa ricorda, infine, che fare la raccolta differenziata è un obbligo di legge e nella campana azzurra del multi-materiale è necessario conferire: imballaggi (ossia contenitori) in alluminio, in banda stagnata ed alluminio, in plastica (compresi piatti e bicchieri di plastica), in polistirolo e tetrapak. NON si possono conferire nel multi materiale: posate di plastica, grucce, vetro, gomma piuma, borse in plastica, giocattoli, pennarelli e tutti gli altri materiali plastici che non sono imballaggi.

 P1190053


Rassegna stampa:
-
Nove da Firenze
-
Go News
-
Sieve Notizie