La società A.E.R. Ambiente Energia Risorse Spa, titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito, informa che tale sito web non utilizza cookie di profilazione per comunicazioni commerciali basate sulle preferenze espresse. Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa

Vedi informativa cookies

Non hai accettato i cookie. Questa decisione può essere cambiata.

Hai accettato i cookie sul tuo computer. La decisione può essere cambiata.

Comuni ricicloni: Incisa al top della classifica italiana

Ieri la premiazione a Roma con il ministro dell'Ambiente e il presidente di Legambiente, Realacci.

Premio Comune Riciclone 2013 per Incisa, che ieri era rappresentato a Roma dall'assessore Tamara Ermini e da Francesca Calonaci di Aer Spa per ritirare il riconoscimento che dal 1994 viene consegnato da Legambiente, Anci, Fise Assoambiente, Federambiente, Conai, Comieco, Coreve, Cial, Corepla, Rilegno, Consorzio Italiano Compostatori, Centro Di Coordinamento Raee e Assobioplastiche.
Sulla base dei dati del 2012, Incisa si è posizionata al 5° posto nella classifica che tiene conto della percentuale di raccolta differenziata (75,8) rispetto al numero di abitanti (6.495), mentre nella classifica assoluta il comune valdarnese si è attestato al 16° posto, 2° nell'area fiorentina dietro solo a Capraia e Limite.
La cerimonia di premiazione si è svolta all'Hotel Quirinale di Roma alla presenza del presidente onorario di Legambiente, Ermete Realacci, e del ministro dell'Ambiente Andrea Orlando, che ha evidenziato come "fare la raccolta differenziata sia un fenomeno ormai duraturo che vede crescere la consapevolezza delle amministrazioni e dei cittadini. Dimostra anche che – ha detto il ministro -, quando il Paese trova gli strumenti adatti, le amministrazioni che ci credono ce la fanno".
I comuni ricicloni di questa 20° edizione sono stati 1.293, pari al 16 per cento dei comuni d'Italia per un totale di 7,8 milioni di cittadini che hanno detto addio al cassonetto e che oggi ricicla e differenzia i rifiuti alimentando l'industria del riciclo e quindi la Green Economy. Il Comune vincitore assoluto è Ponte nelle Alpi, 8.508 abitanti in provincia di Belluno, che per il quarto anno consecutivo raggiunge livelli di eccellenza; tra i capoluoghi del Nord vince proprio Belluno mentre per il Sud primeggia Salerno. Tra i comuni sopra i 10 mila abitanti si distinguono per il Nord, Zero Branco (Tv), al Centro Serravalle Pistoiese (Pt) e al Sud il Comune di Monte di Procida (Na) e per quelli con meno di 10 mila abitanti vincono Sant'Orsola Terme (Tv) per il Nord, Montelupone (Mc) per il centro e per il Sud Casal Velino (Sa).
Entrando nel dettaglio delle metodologie di raccolta, è interessante osservare come nella maggioranza dei comuni vincitori è in vigore il sistema di raccolta dei rifiuti "porta a porta" e la tariffa puntale a regolazione del servizio. In questo il comune di Incisa fa eccezione, dal momento che la raccolta differenziata viene effettuata a cassonetto stradale, con l'introduzione della chiavetta elettronica e della calotta per conferimento del rifiuto non differenziato, e nel comune (come in nessuno dei 10 comuni serviti da Aer Spa) è stata introdotta la tariffazione puntuale per quello che riguarda il servizio di igiene urbana.

"Per Incisa è una bella soddisfazione ricevere questo attestato – ha spiegato l'assessore Tamara Ermini -, perché non è stato semplice raggiungere queste percentuali in così poco tempo e soprattutto continuare a vederle crescere: nel 2012 abbiamo chiuso al 75,8%, ma dopo il primo semestre del 2013 abbiamo già sfondato quota 85%. Il ringraziamento va ai cittadini che dimostrano grande disciplina nel conferimento dei rifiuti con l'e-gate, ma soprattutto all'ex assessore Gianfranco Mazzotta che per primo ha creduto in questo sistema e che ho voluto fosse qui con me a ritirare questo meritato premio".

Rassegna stampa:
- Met, Provincia di FIrenze
- Gonews
- Valdarno Post