La società A.E.R. Ambiente Energia Risorse Spa, titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito, informa che tale sito web non utilizza cookie di profilazione per comunicazioni commerciali basate sulle preferenze espresse. Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa

Vedi informativa cookies

Non hai accettato i cookie. Questa decisione può essere cambiata.

Hai accettato i cookie sul tuo computer. La decisione può essere cambiata.

Maggio 2013: le percentuali di RD superano il 60%.

A quantitativi dei rifiuti in diminuzione corrispondono percentuali di raccolta differenziata in crescita.

Dal 55,5 al 61,3%: questa la crescita registrata nel 2013, da gennaio ad oggi, delle percentuali di raccolta differenziata a livello aziendale per AER Spa.
Un bilancio estremamente positivo quello del mese di maggio per i 10 comuni della Valdisieve e del Valdarno fiorentino. Si confermano, infatti, in costante aumento, sopra il 65%, le percentuali delle raccolte ad Incisa Valdarno (85,44%), Pontassieve (71,06%), Rufina (78,11%) e Londa (70,25%) «E' necessario mantenere un'attenzione elevata su tutto il territorio ed ampliare per quanto possibile servizi ed informative per i cittadini, per rendere tutti consapevoli di quanto sia importante effettuare una corretta raccolta differenziata – ricorda il Presidente di AER Spa, Silvano Longini». Impegno ed analisi ancora più spinti su aree come Reggello (57,54%) e Rignano sull'Arno (51,83%) in cui si registrano incrementi nelle percentuali di raccolta, ed in cui da giugno sono stati attivati nuovi servizi (porta a porta per il primo compresa la frazione di Cascia; chiavetta elettronica per il secondo e Bombone).
AER Spa ricorda che i comuni sopra la soglia del 65%, stabilita dal D.Lgs 152/2006 dalla Regione Toscana, eviteranno il pagamento della maggiorazione dell'Ecotassa.
I dati del mese di maggio stanno, di fatto, confermando l'andamento dell'anno 2013 che evidenzia una costante diminuzione dei rifiuti (da 4.801.967 kg del maggio 2007 a 4.363.308 kg di oggi), ed un interessante aumento delle raccolte e diminuzione dei rifiuti non differenziati. Nel dettaglio, da gennaio i rifiuti non differenziati sono diminuiti del 2,11% rispetto allo stesso periodo del 2012 (primi 5 mesi dell'anno) , equivalente a 507.374 kg, mentre le raccolte differenziate sono cresciute dell'1,6% (circa 373.000 kg), con una costante crescita dei quantitativi di RD rispetto ai non differenziati (soltanto in maggio 2013, per esempio, le RD arrivano a 2.360.000 kg rispetto a 2.003.000 kg di non differenziato).
Analizzando i dati dell'anno in corso è evidente per ognuno dei 10 comuni la prevalenza come quantitativi delle raccolte di carta e cartone ed organico rispetto al totale delle raccolte. Comune per comune si evidenziano, da gennaio a maggio 2013, valori in crescita costante quasi per tutti i comuni, con percentuali diverse, ma sostanzialmente positive: Dicomano da 45,23% a 52,72%, Figline da 49,72% al 53,18%, Incisa dall'80,16% all'85,44%, Pontassieve dal'65,62% all'attuale 71,06%, Reggello dal 46,56% al 57,54%, Rignano dal 48,33% al 51,83%, Rufina dal 63,76% al 78,11%, Londa dal 67,98% al 70,25%, Pelago dal 47,79% all'attuale 49,45%, mentre qualche difficoltà si registra nel comune di San Godenzo passato dal 61,36% di gennaio al 53,46% attuale.
AER Spa, nonostante i dati positivi, ricorda inoltre che costante deve essere l'attenzione al corretto conferimento dei rifiuti. Quindi, dove già attivo il servizio di raccolta separata del vetro dal multi-materiale, tutti gli imballaggi in vetro, ossia contenitori, bottiglie, vasetti, barattoli, ma anche flaconi per alimenti e contenitori vuoti devono essere conferiti nei bidoncini/campane verdi. Nei contenitori azzurri del multi-materiale leggero, invece, è obbligatorio conferire imballaggi in alluminio, in banda stagnata ed alluminio, in plastica (compresi piatti e bicchieri di plastica), in polistirolo e tetrapak; non vi possono conferire posate di plastica, grucce, vetro, gomma piuma, guanti in plastica, giocattoli, pennarelli e tutti gli altri materiali plastici che non sono imballaggi.