Abbandono rifiuti: a breve sanzioni per cittadini indisciplinati

L' Amministrazione comunale di Figline darà il mandato insieme ad Aer ad un ispettore ambientale.

"Non fai correttamente la raccolta differenziata? Abbandoni i rifiuti sul territorio? Crei discariche nel tuo comune o nei comuni limitrofi?" Fare la raccolta differenziata è un obbligo di legge (come da Regolamento Comunale) che sancisce il divieto di abbandono rifiuti, punibile con sanzioni amministrative. Per questo anche a Figline Valdarno assume sempre più importanza il ruolo dell'ispettore ambientale. Questa figura ha il compito fondamentale di informare ed educare i cittadini sulle corrette modalità della raccolta differenziata, ma, vista la nomina di pubblico ufficiale che gli sarà presto conferita, avrà anche il potere di sanzionare agli utenti le violazioni in materia di raccolta differenziata, in base ai regolamenti comunali. Chiaramente tutto il lavoro dell'ispettore, costantemente a disposizione di utenti e cittadini per informazioni, chiarimenti ed istruzioni per realizzare una corretta raccolta differenziata, viene portato avanti in accordo con le Amministrazioni comunali e la Polizia Municipale.
La situazione di emergenza che si protrae sul territorio del Comune di Figline Valdarno si riscontra nell'area sotto le mura del capoluogo, nel centro storico e in altre zone del centro urbano dove, pur con qualche miglioramento, vengono ancora abbandonate ingenti quantità di rifiuti, soprattutto in occasione del mercato del martedì ed in prossimità dei cestini collocati esplosivamente per l'utenza di passaggio. Le verifiche dell'ispettore hanno evidenziato che vengono abbandonati rifiuti come ingombranti, pneumatici, amianto, televisori ed altre tipologie, Raee (cellulari, ferri da stiro, radio) vicino alle postazioni, intorno ai cestini pubblici ed anche in aree diverse dove si creano vere e proprie discariche a cielo aperto.
Il lavoro che Aer Spa ha realizzato, insieme all'Amministrazione, è stato duplice: da un lato promozione di campagne informative accompagnate da sopralluoghi alle utenze commerciali; dall'altro, per i cittadini, con messaggi mirati, attraverso lettere che ricordano i principi base della raccolta differenziata.
"Dopo gli sforzi e gli investimenti condotti a più riprese dalle nostre Amministrazioni insieme ad Aer – hanno commentato gli assessori Daniele Raspini e Danilo Sbarriti – adesso è arrivato il momento di intervenire con sanzioni disciplinari contro chi abbandona i rifiuti, un malcostume che purtroppo condiziona la qualità e la quantità della raccolta differenziata creando forti ripercussione anche sul decoro di Figline e Incisa. Per questo nei prossimi giorni affideremo ad Aer l'incarico di istituire la figura dell'ispettore ambientale che sanzionerà i cittadini indisciplinati".

 

DSCN1386