Adesivi, quotidiani e tante attività con i bambini

Adesivi per le raccolte differenziate alle postazioni, pubblicazioni su temi ambientali realizzate dai "cittadini di domani", visite ai centri di raccolta, lezioni frontali in aula, portapenne con rotoli di carta, piccoli fiori in plastica: ecco alcuni esempi che raccontano il lavoro che AER svolge ogni anno in aula.
I progetti di educazione ambientale proposti da AER Spa realizzati per la scuola materna, le primarie, le secondarie di primo e secondo grado nell'ultimo anno scolastico hanno coinvolto oltre 160 classi, per un totale di oltre 3000 studenti. Bambini di età compresa tra i 4 e i 18 anni hanno affrontato temi come le 4 R, riduzione, riutilizzo, recupero e riciclo e con grande entusiasmo si sono impegnati nell'imparare a fare correttamente la raccolta differenziata, attraverso lezioni frontali in aula e laboratori dedicati al riciclo.
Un esempio per tutti. In questi giorni, alla scuola Don Milani di Montebonello, adesivi creati nel corso di progetti di educazione ambientale sono stati posizionati per personalizzare i cassonetti della raccolta differenziata. Un'originale iniziativa che arriva alla fine di un percorso di educazione ambientale a cui hanno partecipato gli alunni della Scuola, gli insegnanti, personale di AER, e l'assessore all'ambiente del Comune di Pontassieve Jacopo Bencini. Gli adesivi applicati comprendono le 5 tipologie che rappresentano altrettante produzioni di rifiuto (indifferenziato, carta, multi materiale, pannolini, organico). Per i bambini è stato un modo diverso di affrontare, conoscere e sviluppare in maniera originale un argomento importante come quello dell'ambiente.
AER Spa ritiene, infatti, che i cittadini di domani sono coloro che per primi devono essere educati ad avere sempre maggior rispetto per l'ambiente e per questo è molto attiva nelle attività di educazione ambientale nelle scuole del territorio servito. L'educazione ambientale è uno strumento fondamentale per diffondere nelle nuove generazioni la cultura del rispetto dell'ambiente e di un uso responsabile delle risorse. I progetti hanno assunto nel corso del tempo una loro identità rappresentata da denominazioni e loghi specifici e si basano su una rete di rapporti locali che varia a seconda dei casi, per soggetti e modalità di relazione. In generale la collaborazione avviene con Istituzioni, associazioni e cooperative che si occupano di educazione ambientale.

 

IMG-20160606-WA0008

 

Rassegna stampa:
- La Nazione, 09.06.2016