Bilancio positivo per la I° edizione del "Fusigno d’estate" a Londa

Oltre 200 persone nel pomeriggio di ieri sono state coinvolte in piazza della Repubblica, a Londa, per la I° edizione del “Fusigno d’estate”, palcoscenico per la valorizzazione di prodotti tipici, creatività e rispetto dell’ambiente. Il pomeriggio ha, infatti, affiancato ad un percorso gastronomico tra i prodotti locali iniziative di diversa natura per far conoscere il patrimonio culturale e paesaggistico, la creatività artistica e artigianale, la musica, l'espressività e le buone pratiche per la riduzione dei rifiuti.
Frutto della collaborazione tra il Comune di Londa, le Associazioni del territorio e AER, il Fusigno d'Estate, per le sue caratteristiche, ha ottenuto la qualifica di "Festa Saggia" dal Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna e da Slow Food.
«Siamo molto soddisfatti di questa I° edizione del Fusigno d’estate; è stata una bella occasione per promuovere i nostri prodotti e valorizzare il territorio ed effettivamente insegnare insieme ad AER le buone pratiche per la riduzione dei rifiuti – questo il bilancio del Sindaco di Londa, Aleandro Murras, e dell’Assessore all’Ambiente, Barbara Cagnacci-. Doveroso il ringraziamento a tutte le Associazioni che hanno collaborato per la buona riuscita della manifestazione. Pensiamo che sarà una di quelle iniziative che replicheremo nel tempo. 
Tanti i cittadini intervenuti in piazza per una cena a base di bardiccio e per curiosare tra le tipicità del territorio ed essere “controllati” da AER. L'azienda di igiene urbana ha partecipato, infatti, alla festa per sensibilizzare i cittadini sulla necessità di effettuare una corretta raccolta differenziata ed aiutare il conferimento dei rifiuti durante la serata. Alla postazione debitamente allestita erano in esposizione materiali realizzati con il riciclo dei rifiuti, depliant e materiale informativo ma soprattutto bidoncini per la raccolta differenziata. Ogni utente a fine pasto è stato interrogato ed aiutato, divertendosi, a conferire correttamente i resti della cena.  «Siamo lieti di aver partecipato in maniera operativa a questa nuova formula di feste che valorizzano il territorio – ha commentato il Presidente di AER Spa, Giordano Benvenuti-. Abbiamo verificato sul campo le conoscenze e le difficoltà degli utenti, oltre ad avere grandemente apprezzato il risultato finale della festa: pochissimi rifiuti prodotti da tutti gli intervenuti.  Oggi, nell’operazione di raccolta e svuotamento dei cassonetti predisposti per la festa, questi i risultati:  Vetro 60 kg, Carta 2 kg, Multimateriale 1 kg, Organico 4 kg ed  Indifferenziato soltanto mezzo kg

FUSIGNO D ESTATE DEF