La società A.E.R. Ambiente Energia Risorse Spa, titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito, informa che tale sito web non utilizza cookie di profilazione per comunicazioni commerciali basate sulle preferenze espresse. Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa

Vedi informativa cookies

Non hai accettato i cookie. Questa decisione può essere cambiata.

Hai accettato i cookie sul tuo computer. La decisione può essere cambiata.

Stabile oltre il 60% la media del primo trimestre 2014

Virtuosi i comuni serviti da AER Spa verso la raccolta differenziata.

Prosegue la crescita della media aziendale delle percentuali di raccolta differenziata di AER Spa in questo primo trimestre 2014. Anche i dati di marzo confermano valori superiori al 60%.
Interessanti le performances di comuni in cui è stato recentemente attivato un nuovo servizio. L'attivazione delle calotte nel comune di Pelago sta dando risultati eccellenti, visto che le percentuali del mese di marzo superano l'80% e sanciscono una crescita costante del 5% circa dall'attivazione del servizio. Anche i nuovi servizi attivati a Rignano hanno permesso al comune del Valdarno fiorentino di passare dal 50% circa della scorsa estate al 62% del mese di marzo 2014. Interessante, anche se ancora in "fase di assestamento," la performance di Reggello, dove il servizio di raccolta porta a porta esteso a tutto il capoluogo e Cascia ha portato le percentuali pari al 60%. Stabili e virtuosi i comuni che ormai si attestano sopra l'asticella del 65% stabilita dalla Regione Toscana; Londa con quasi il 66% di media mensile, Pontassieve al 68% e Rufina al 73 %. Virtuosi, senza ombra di dubbio, gli utenti del comune di San Godenzo che nel 2014 stanno diminuendo costantemente la percentuale di rifiuti non differenziati prodotti e varcando la soglia del 60% nelle raccolte.
Osservando le quantità di materiale raccolto complessivamente nei comuni serviti da AER Spa siamo in linea con i dati del Conai relativi alla raccolta degli imballaggi (in crescita,dati assemblea ordinaria 2014), ma tale tendenza è accompagnata anche da una crescita del rifiuto non differenziato (passato da 1.500 tonnellate di gennaio a 1.700 di marzo), probabilmente motivata da una prima riapertura delle case stagionali. Proseguendo, dal confronto dei dati del marzo 2013 con quelli odierni emerge una crescente attenzione della popolazione nei confronti delle raccolte differenziate. Abbiamo, infatti, quantitativi in crescita per raccolte particolari come i RAEE (da 35.000 kg a circa 44.000), gli ingombranti (da 85.000 kg a 176.000) ma anche l'organico (passato da 630.000 kg a 760.000 circa) ed il verde ( da 200.000 kg a 276.000). «Osservando questi ultimi dati mi piace pensare – ha commentato il Direttore di AER Spa, Giacomo Erci – che siano indicativi da un lato di una crescente diffusione di servizi particolari che vengono effettuati sul territorio dall'Azienda del numero verde gratuito 800.011895, e dall'altro di crescita di sensibilità dei cittadini cui costantemente ci rivolgiamo con diversi strumenti cui recentemente abbiamo aggiunto anche il profilo twitter (twitter.com/aerspa)».

Rassegna Stampa:
- MET
- Sieve notizie
- Il Galletto