Pontassieve: da oggi un nuovo punto di raccolta rifiuti

Pile e lampade a basso consumo possono essere conferite al Centro Diurno "Il Prato".

E' stato inaugurato oggi, sabato 22 marzo, il nuovo punto di raccolta di rifiuti speciali collocato presso la sede del Centro Diurno "Il Prato" a Pontassieve. In via del Prato n. 41 da questa mattina è possibile conferire pile e lampade a basso consumo energetico e neon.
Il nuovo punto di raccolta sarà aperto al pubblico dal lunedì al venerdì, in orario 8:30 - 16:30.
Il centro "Il Prato", sensibile alle tematiche del benessere e della cura ambientale, ha deciso di promuovere in collaborazione con AER Spa e l'Amministrazione comunale di Pontassieve la raccolta differenziata di alcuni materiali pericolosi per l'ambiente. Il progetto coinvolgerà circa 150 persone che gravitano intorno alla struttura del capoluogo, tra proprietari di box ubicati nell'area ed utenti e operatori della struttura. Per conferire correttamente i rifiuti sarà sufficiente aprire lo sportello e depositare il materiale negli appositi contenitori.
Ma, perché proprio pile e lampade? E soprattutto perché un simile impegno per la struttura sanitaria? «E' un interessante percorso di inclusione quello presentato oggi, che ci auguriamo coinvolga utenti e cittadinanza e contribuisca a creare una rete di relazioni utile da ambo le parti». Questo il commento del Responsabile SOS SMA zona Sud- Est Azienda sanitaria di Firenze e del Responsabile del Centro Diurno stesso intervenuto all'inaugurazione.
«Ci lusinga questa collaborazione con la struttura de "Il Prato" – ha affermato il Presidente di AER Spa, Silvano Longini - per un progetto in cui collimano il rispetto per l'ambiente ed un percorso di crescita in termini di educazione ambientale, responsabilizzazione e dialogo».
«E' importante che una struttura come il Centro diurno venga sempre più conosciuta e valorizzata sul territorio, anche con iniziative come questa di oggi, dove l'attivazione di un nuovo servizio si unisce all'integrazione con i cittadini.» – ha affermato il vicesindaco Alessio Mugnai al momento del taglio del nastro accompagnato dall'Assessore all'Ambiente, Leonardo Pasquini, che ha concluso: «Bella iniziativa, un modello per fare comunità, una sfida ambientale al servizio dei cittadini.»
AER Spa ricorda agli utenti l'importanza di raccogliere correttamente pile e lampade e neon a basso consumo perché le prime contengono componenti chimici recuperabili (piombo, cadmio, nikel, litio, manganese, zinco e mercurio), mentre le lampade - NON ad incandescenza - sono altamente inquinanti perché contengono una quantità di mercurio che può arrivare fino a 5 mg, ma hanno comunque, molti componenti che possono essere riciclati.

Rassegna stampa:
- MET
- gonews.it
- sievenotizie.it