La società A.E.R. Ambiente Energia Risorse Spa, titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito, informa che tale sito web non utilizza cookie di profilazione per comunicazioni commerciali basate sulle preferenze espresse. Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa

Vedi informativa cookies

Non hai accettato i cookie. Questa decisione può essere cambiata.

Hai accettato i cookie sul tuo computer. La decisione può essere cambiata.

2014: prosegue l'ascesa dei Comuni serviti da AER Spa

Valori delle percentuali di RD in costante crescita fino al 65%.

I dati del mese di febbraio confermano la crescita ed i buoni risultati dei comuni serviti da AER Spa in termini di raccolte differenziate. La media aziendale è di fatto ormai stabile al 65% con andamenti comunali in controtendenza rispetto all'andamento nazionale. Nell'ultimo rapporto "Italia del Riciclo 2013", infatti, emerge con evidenza un calo sostanziale nell'immesso al consumo e quindi nelle raccolte differenziate dei rifiuti, motivato dal protrarsi della crisi economica. Osservando gli andamenti dei 9 comuni (dopo la fusione dei Comuni di Incisa e Figline Valdarno) serviti da AER Spa abbiamo per il mese di febbraio, più breve degli altri, un fisiologico calo delle percentuali. Ma, se analizziamo i dati dello stesso periodo relativi agli anni scorsi (2012/2013) emerge una riduzione di rifiuti non differenziati corredata da una crescita nelle raccolte differenziate, indice questo di maggiore sensibilità degli utenti ma anche maggiori servizi a disposizione dei cittadini. Negli ultimi due anni, infatti, l'attivazione di nuovi sistemi di raccolta su molti territori, il posizionamento di molti fontanelli pubblici in collaborazione con le Amministrazioni comunali, l'ampliamento dei percorsi di educazione ambientale nelle scuole, la diffusione della conoscenza del numero verde gratuito (800.011895) hanno permesso di raggiungere in maniera più capillare la popolazione e indirizzare i cittadini verso comportamenti virtuosi. Evidente, per esempio, il risparmio di bottiglie di plastica che si ripercuote chiaramente sulle percentuali in calo del multimateriale, da 390.000 tonnellate del 2013 alle poco più di 350.000 di febbraio 2014 (in linea con l'andamento regionale confermato anche da Revet); una interessante crescita del corretto conferimento del rifiuto organico e verde i cui valori sono passati da 550.000 tonnellate di gennaio 2013 alle 630.000 circa di questo mese. Stesso andamento per i rifiuti ingombranti che ogfi sfiorano le 120.000 tonnellate (rispetto alle 114.000 del gennaio 2013).
Scendendo nel dettaglio dei dati comunali, in un confronto tra febbraio di quest'anno e quello 2013, è interessante la nuova conferma della buona risposta degli utenti rispetto all'attivazione di nuovi servizi; continuano a crescere le percentuali di Pelago (76,55%), di Reggello (63,71%), di Rignano (58,32%) ma anche di Dicomano dove è in attivazione il sistema di raccolta con calotte (52,38% ). Exploit interessanti, infine, quelli di Londa (oltre l'80%) e Rufina (78,30%) dove le percentuali sono in costante crescita.

AER Spa ricorda, infine, a tutti gli utenti che domani, 22 marzo, alle ore 11 verrà inaugurato il nuovo punto di raccolta di rifiuti "particolari" collocato presso la sede del Centro Diurno "Il Prato" a Pontassieve. L'apertura della struttura atta a raccogliere pile e lampade e neon a basso consumo avverrà alla presenza dell'Assessore all'ambiente Leonardo Pasquini, dell'Assessore alle politiche socio-sanitarie Monica Marini e del vicesindaco Alessio Mugnai, di AER Spa e del Responsabile SOS SMA zona Sud- Est Azienda sanitaria di Firenze e del Responsabile del Centro Diurno stesso.

Rassegna stampa:
- La Nazione
- Gonews
- MET
- Firenzeonline